Termoregolazione nella produzione di lastre termoplastiche

La lavorazione del polipropilene in lastre estruse e calandrate richiede un attento e costante controllo della temperatura dei rulli di calandratura.
Per una applicazione su linee di produzione di lastre in polipropilene estruso e calandrato abbiamo realizzato una centralina di termoregolazione con range di temperatura di lavoro da +20° C a +120° C, a seconda dello stadio di lavorazione.

termoregolazione lastre polipropilene

Nella lavorazione delle lastre in materiale termoplastico è fondamentale che i rulli per la produzione del materiale finito abbiano una temperatura costante e controllata. Per realizzare la centralina sono state pertanto utilizzate pompe a elevata portata, nonostante la potenzialità termica fosse tutto sommato ridotta. L’obiettivo era infatti limitare la differenza di temperatura tra ingresso e uscita. Si parla di un rapporto potenza termica/portata di fluidi 2 a 1.

Al contempo è stato implementato un termoregolatore elettronico PID per mantenere la temperatura al livello desiderato, con tolleranza molto ristretta. Il termoregolatore PID agisce con una valvola a tre vie miscelatrice a elevata efficienza e in grado di adattarsi con rapidità agli auto-tuning, le variazioni di carico richieste dalle diverse fasi di lavorazione.

lavorazione polipropilene termoregolazione

Infine, la centralina è stata realizzata in dimensioni molto compatte, in modo da potersi adattare alle linee di produzione esistenti, integrandosi alla perfezione nello spazio di installazione disponibile.