Termoregolazione nella produzione di anestetici

Un cliente nel settore farmaceutico ci ha commissionato delle centraline di termoregolazione per un nuovo impianto per la produzione di anestetici. Le centraline che stiamo startuppando lavorano direttamente sul prodotto, regolando la temperatura nelle varie fasi del processo di preparazione dei principi attivi presenti negli anestetici.

termoregolazione produzione anestetici

Il processo produttivo richiede una grado di precisione sul set-point di temperatura impostato pari a +/- 2°C, lavorando direttamente sul prodotto nel preparatore dei principi attivi. Il range di lavoro del prodotto varia tra -5° C a +130° C. La centralina che abbiamo sviluppato è un modello con riscaldamento a vapore e circuito di raffreddamento con scambiatore a piastre, asservito da un apposito chiller.

termoregolazione industria farmaceutica

Le TREG impiega due termoregolatori elettronici PID: il primo (Master) sente il prodotto, e qui il cliente imposta la temperatura desiderata nelle diverse fasi di processo (freddo, caldo, sterilizzazione, ecc). Un secondo termoregolatore PID (Slave) riceve quindi l’input dal primo, per impostare il set-point e regolare in base a questo l’acqua che termoregola la temperatura del preparatore.

regolazione temperatura preparatore farmaceutico

La messa a punto del sistema ha richiesto due giorni di set-up per effettuare le varie prove e trovare i giusti settaggi di PID e bande neutrali in modo da far sovrapporre le temperature e i cicli di caldo/freddo, ottenendo la termoregolazione corretta nelle varie fasi di produzione.